Libri: Quando internet non c’era di Angelo Morino – Sellerio Editore Palermo

Qualche anno fa non era così tanto raro ritrovare manoscritti e/o dattiloscritti di autori scomparsi, in qualche cassetto o tra i documenti di una biblioteca, fogli preziosi che messi assieme hanno dato vita a libri diventati famosi.

Nell’era moderna, manoscritti e dattiloscritti, sono stati soppiantati da files dimenticati in qualche computer, ma i ritrovamenti sono ormai all’ordine del giorno ed è questo il caso di ‘Quando internet non c’era’ di Angelo Morino, ritrovato per caso nel computer dell’autore dopo la sua morte improvvisa arrivata nel 2007 ad appena 57 anni e pubblicato da Sellerio Editore Palermo.

‘Quando internet non c’era’ racconta la sua vita, dalla scoperta del’amore per la letteuratura, intersecata nelle note con delle miniature di personaggi incontrati. “Un diario intimo – come si legge nella controcopertina – che svela un uomo che si sentiva piu’ esploratore che studioso. Che considerava la traduzione un mezzo per capire l’altro, uno scambio vitale, quasi un obbligo di civiltà“.

Blog Books Show segnala:

Non deve accadere di Anne Holt - Einaudi

quando-internet-non-c-era-1378584.jpgTitolo: Quando internet non c’era
Genere: Narrativa Italiana
Autore: Angelo Morino
Editore: Sellerio Editore Palermo
Anno: 2009
Collana: La memoria
Informazioni: pg. 240
Codice EAN: 9788838923227

Prezzo Book Shop: € 10,40
Prezzo di listino: € 13,00
Sconto: € 2,60 (20%)

IL LIBRO – Angelo Morino, coltissimo ispanista, sensibile traduttore, scrittore, segugio editoriale di scrittori di lingua spagnola e non solo, nella vita era una specie di Jean Genet, un intreccio inestricabile di vita e arte; o un’altra incarnazione di Querelle de Brest, il personaggio genetiano dalla filosofia dissoluta. Ma un Genet-Querelle la cui sete di vita e di mettersi alla prova erano rese intellettualmente rilevanti e culturalmente produttive dall’attività di ricerca letteraria.

Così, per Morino, fare ricerca, essere professore universitario, era tutt’altro che seppellirsi in biblioteca e frequentare convegni: al contrario, cercava libri e scrittori con lo spirito audace del vagabondare per i porti. Lo incoraggiavano, in questo correre sul filo, gli anni più liberi e sperimentali in cui visse la sua gioventù, e l’omosessualità mai nascosta.

Questo libro è stato trovato nel suo computer, dopo la morte improvvisa avvenuta nel 2007 a cinquantasette anni. Racconta la sua vita, dalla scoperta dell’amore per la letteratura, intersecata nelle note con delle miniature dei personaggi incontrati. Un diario intimo che svela un uomo che si sentiva più esploratore che studioso; che considerava la traduzione un mezzo per capire l’altro; che non riusciva mai a separare le pagine dalla vita di chi le aveva scritte; che cercava sempre, nei testi vivi come in quelli morti, la verità esistenziale di cui dovevano racchiudere la testimonianza sincera.

L’AUTOREAngelo Morino, noto ispanista e contemporaneista, professore universitario, traduttore dei grandi narratori latinoamericani, quali Gabriel García Márquez, Mario Vargas Llosa, Osvaldo Soriano, Marco Denevi, Manuel Puig, scrittore di testi di narrativa e saggi critici, è morto nel 2007 a cinquantasette anni.

Con Sellerio Editore Palermo aveva svolto una lunga e amichevole, preziosa collaborazione, non solo da curatore ma anche suggerendo e indicando un numero considerevole di testi da pubblicare che spesso esulavano dalle letterature di cui era specialista.

Altri suoi libri nel catalogo Sellerio, La donna marina (1984), Cose d’America (1995), Nome e cognome di donna. Assunta Spina (1996), Marta Riquelme ovvero Non toccare la donna bianca (1996), Il cinese e Marguerite (1997), Il libro di cucina di Juana Inés de la Cruz (1999), In viaggio con Junior (2002) e Rosso taranta (2006).

.

 

Libri: Quando internet non c’era di Angelo Morino – Sellerio Editore Palermoultima modifica: 2009-06-05T15:46:44+02:00da poetilandia
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento