Libri: Preferisco la coppa di Carlo Ancelotti e Alessandro Alciato – Rizzoli

Da giocatore sono arrivate quattro Coppe Italia, tre Scudetti, una Supercoppa Italiana, due Coppe dei Campioni, due Supercoppe Europee e due Intercontinentali. Da allenatore una Coppa Italia, uno Scudetto, una Supercoppa Italiana, due Champions League, due Supercoppe Europee e un Mondiale per club. Finora. Tanta roba, eppure i numeri non rendono l’idea. L’orgoglio sta altrove, dove gioca l’emozione.[Carlo Ancelotti]

Questa autobiografia è nata dalla voglia di aiutare Stefano Borgonovo e la sua Fondazione per la lotta contro la SLA. I miei compensi vanno alla ricerca perché io voglio conoscere tutto di questa malattia, ma una cosa in particolare: il modo di sconfiggere la Stronza, come la chiama Stefano.[Carlo Ancelotti]

‘Preferisco la coppa. Vita, partite e miracoli di un normale fuoriclasse’ di Carlo Ancelotti e Alessandro Alciato, pubblicato da Rizzoli, con la prefazione di Paolo Maldini, si apre e si chiude con il racconto di alcuni colloqui. Da una parte, un allenatore italiano fra i più vincenti. Dall’altra, due fra i più importanti club d’Europa.

In mezzo a queste scene da film di Sergio Leone, come un lungo flashback, scorre una vita di gioco e di passione. Carlo Ancelotti, uno dei grandi protagonisti del calcio italiano, ce la racconta con la schiettezza e lo spirito pungente che gli vengono dalle sue origini contadine.

Blog Books Show segnala:

Non sperate di liberarvi dei libri di Jean-Claude Carrière e Umberto Eco - Bompiani

preferisco-la-coppa-vita-partite-e-miracoli-di-un-normale-fuoriclasse-2056676.jpgTitolo: Preferisco la coppa. Vita, partite e miracoli di un normale fuoriclasse
Genere: Sport e Spettacolo
Autore: Carlo Ancelotti e Alessandro Alciato
Editore: Rizzoli
Anno: 2009
Collana: Varia
Informazioni: pg. 264
Codice EAN: 9788817032001

Prezzo Book Shop: € 14,00
Prezzo di listino: € 17,50
Sconto: € 3,50 (20%)

IL LIBRO – Carlo Ancelotti, uno dei grandi protagonisti del calcio italiano, racconta la sua vita con la schiettezza e lo spirito pungente che gli vengono dalle sue origini contadine. “Uno su mille ce la fa”, e lui è quell’uno. Centrocampista forse un po’ lento, ma caparbio e con una lucida visione di gioco, ha avuto due grandi maestri, uno agli antipodi dell’altro: Liedholm e Sacchi.

Da lì, la vocazione irresistibile a fare l’allenatore. Attenendosi semplicemente ai risultati, Carletto da Reggiolo ha vinto tutto. Eppure, la sua carriera sembra un percorso avventuroso, scandito da delusioni e gioie regalate dai suoi ragazzi – fra i tanti, Zizou, il più grande, “cometa discesa dal cielo”, Kakà “il secondo più forte che io abbia mai allenato, di sicuro il più intelligente” o Ronaldo “se solo si fosse impegnato un po’ di più…” -, dal mantra del Presidente “Voglio vincere tutto e voglio divertire”, nonché da inebrianti trionfi ma anche da clamorose sconfitte.

Arrivato alla soglia del mezzo secolo, Carletto tira le somme di una vita e di una carriera fortunate, come si fa prima di prendere una decisione importante. Importante, sì, perché l’ultima parte di questa storia – gli anni più belli – è scritta in rossonero. Al Milan Carlo è il secondo allenatore per durata di servizio, appena dopo Nereo Rocco. Questo però non esclude per lui un futuro da ambasciatore del calcio italiano all’estero. Perché Carletto è un prodotto d.o.c., da esportazione. (Prefazione di Paolo Maldini)

GLI AUTORI – Carlo Ancelotti è nato a Reggiolo in provincia di Reggio Emilia nel 1959. Ha giocato nel Parma, nella Roma e nel Milan. Ha allenato la Reggiana, il Parma, la Juventus e il Milan. È stato viceallenatore degli Azzurri a fianco di Arrigo Sacchi ai Mondiali di USA 1994. Sogna di allenare la Nazionale della Costa d’Avorio.

Alessandro Alciato è nato a Biella nel 1977. Lavora a Sky. È stato viceallenatore degli Azzurri quando sfidavano i Rossi nell’ora di educazione fisica alle Elementari. Sogna, un giorno, di aprire un bar su una spiaggia della Costa d’Avorio.

.

 

Libri: Preferisco la coppa di Carlo Ancelotti e Alessandro Alciato – Rizzoliultima modifica: 2009-06-01T17:14:05+02:00da poetilandia
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento