Libri: Foto di classe di Mario Desiati

Rasentando un tema già sondato nel romanzo ‘Vita precaria e amore eterno’ (Mondadori 2006), con ‘Foto di classe. U uagnon se n’asciot’, pubblicato da Laterza, Mario Desiati riesce a fondere invenzione narrativa e verosimiglianza documentaria senza calcare la mano o proporsi, tanto meno, la dimostrazione di una tesi precostituita.

A distanza di un decennio, l’autore deduce e traspone nel romanzo le singole storie dei suoi ex compagni di Liceo regalandoci un libro che è tanto il diario di un ritorno a casa quanto il privato bilancio, scandito per frammenti biografici, di una congiuntura generazionale: da un lato lo scrittore ritrova il paesaggio familiare (il centro storico di Martina coi suoi riti municipali e tribali, un gioiello a picco sugli sfregi paesistici del Siderurgico Italsider), dall’altro è indotto a ripercorrere strade e ferrovie di una fuga comune e mai differibile, verso Parma, Milano, Roma, la Versilia. [Massimo Raffaeli – TuttoLibri]

Blog Books Show segnala:

Una fragile perfezione di Janelle Brown - Garzanti Libri La falsa pista. Le inchieste del commissario Wallander di Henning Mankell - Marsilio L'assassino del Marais di Claude Izner - Nord Mio marito e le altre di Bridget Asher - Cairo Publishing Il cottage sull'oceano di Hewett Dorothy - Neri Pozza Il corpo del capo di Marco Belpoliti - Guanda

foto-di-classe-u-uagnon-se-n-asciot-2056713.jpgTitolo: Foto di classe. U uagnon se n’asciot
Genere: Narrativa Italiana
Autore: Mario Desiati
Editore: Laterza
Anno: 2009
Collana: Contromano
Informazioni: pg. 132
Codice EAN: 9788842088844

Prezzo Book Shop: € 8,00
Prezzo di listino: € 10,00
Sconto: € 2,00 (20%)

IL LIBRO – “Ci eravamo rivisti dopo oltre dieci anni. Girava una foto di classe che alla fine della serata mi ritrovai in mano. Scorrevo i visi. Di quei venti ragazzi, erano rimasti sotto l’Ofanto soltanto in quattro. Decisi che avrei dovuto ricercarli tutti”.

“Qualcuno ha detto che la cosa che più gli manca nella nuova vita da fuorisede è un albero d’arancia del giardino. Non che manchino i giardini nelle grandi città italiane, ma a chi mi faceva notare come in piena Roma ci siano aranceti carichi di gemme rosse, portai una busta di arance raccolte a due passi da via Veneto. Non contenevano né polpa, né sugo. Puzzavano di città come le notti umide d’estate lungo il Tevere o il Naviglio Grande quando l’aria stagna. In quelle arance vuote ci sono le ragioni più intime di questo libro.”

L’AUTOREMario Desiati (1977), originario di Martina Franca, ha pubblicato tre romanzi e una raccolta di poesie. Il suo ultimo libro è Il paese delle spose infelici (Mondadori 2008). Lavora in campo editoriale e vive a Roma.

.

 

Libri: Foto di classe di Mario Desiatiultima modifica: 2009-04-22T19:19:09+02:00da poetilandia
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento