A una donna tradita di Paolo Crepet

‘A una donna tradita’ di Paolo Crepet, edito per i tipi Einaudi, è un libro che supera i confini di saggio e romanzo per analizzare e osservare il tema enorme del tradimento. Attraverso la storia di una donna che tradisce perché si sente tradita dalla vita. Un’esistenza mediocre, come tante, si illumina cosí di un valore universale e la protagonista finisce col diventare una nostra indispensabile compagna di viaggio.


a-una-donna-tradita-1873830.jpgTitolo: A una donna tradita
Genere: Libri Psicologia
Autore: Paolo Crepet
Editore: Einaudi
Anno: 2008
Collana: Einaudi. Stile libero extra
Informazioni: pg. 162
Codice EAN: 9788806195052

Prezzo Book Shop: € 12,75
Prezzo di listino: € 15,00
Sconto: € 2,25 (15%)

IL LIBRO – “Per non essere traditi bisognerebbe tradire prima, avrebbe detto mio padre, ma non ci sono riuscita”. Questo è il racconto del viaggio dentro se stessa di una donna senza nome, senza tempo e senza luogo che è tante donne, la madre, le amiche, la figlia, tutte le donne che sono in lei. Ed è il racconto dei tanti tradimenti che può contare nella sua esistenza. A partire dal più grande, che tutti li riassume: quello verso di sé, nella convinzione che la solitudine e la sterilità dei sentimenti l’avrebbero protetta dal dolore.

L’AUTOREPaolo Crepet (www. paolocrepet. it) è psichiatra e sociologo. Dal 2004 è direttore scientifico della Scuola per Genitori (www.impresafamiglia.it). Per Feltrinelli ha pubblicato Le dimensioni del vuoto. I giovani e il suicidio (1993), Cuori violenti. Viaggio nella criminalità giovanile (1995), Solitudini. Memorie d’assenza (1997), e, con G. De Cataldo, I giorni dell’ira. Storie di matricidi (1998).

Con Einaudi: Non siamo capaci di ascoltarli (2001), Voi, noi (2003) e I figli non crescono più (2005), poi raccolti nel volume La gioia di educare (2008); e inoltre la raccolta di racconti Naufragi. Storie di confine (1999, 2002), La ragione dei sentimenti (2002 e 2004), Dannati e leggeri (2004 e 2006), Sull’amore (2006) , Dove abitano le emozioni (2007), con Mario Botta e Giuseppe Zois, e A una donna tradita (2008).

Crepet ha inoltre scritto per Einaudi l’introduzione a Nemico di classe di Nigel Williams (2000), a Io, Pierre Rivière, avendo sgozzato mia madre, mia sorella e mio fratello… (2000) e a I ragazzi della via Pál (2003).

 

A una donna tradita di Paolo Crepetultima modifica: 2008-11-10T11:14:00+01:00da poetilandia
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “A una donna tradita di Paolo Crepet

Lascia un commento