Libri: Chi ha ucciso Sarah? di Andrej Longo – Adelphi Edizioni

Dieci racconti difficilmente dimenticabili contenuti in ‘Chi ha ucciso Sarah?’ di Andrej Longo, pubblicato da Adelphi Edizioni. Dieci storie che vengono fuori dalle pagine con una esattezza quasi dolorosa in virtù di una scrittura asciutta ed esigente, tutta costruita su dialoghi rapidissimi, scarni, a volte brutali.

Nei racconti di Longo non c’è mai una parola superflua, ma ci sono tutte quelle che servono a darci, di quell’universo metropolitano che si chiama Napoli, un’immagine radicalmente nuova e folgorante.

Blog Books Show segnala:

Il giorno dell'indipendenza di Letizia Muratori - Adelphi
Il giorno dell’indipendenza di Letizia Muratori – Adelphi

Libri: Chi ha ucciso Sarah? di Andrej Longo – Adelphi Edizioniultima modifica: 2009-10-01T15:26:44+00:00da poetilandia
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Libri: Chi ha ucciso Sarah? di Andrej Longo – Adelphi Edizioni

  1. Dieci racconti difficilmente dimenticabili contenuti in ‘Chi ha ucciso Sarah?’ di Andrej Longo, pubblicato da Adelphi Edizioni. Dieci storie che vengono fuori dalle pagine con una esattezza quasi dolorosa in virtù di una scrittura asciutta ed esigente, tutta costruita su dialoghi rapidissimi, scarni, a volte brutali.

  2. Si potrebbe chiedere a Longo a cosa si è ispirato nello scrivere “Chi ha ucciso sarah?”. Forse ad un tragico episodio di cronaca verificatosi a Napoli il 14 agosto 1993? Il libro sembra infatti la fedele riproduzione di ciò che accadde ad una ragazza partenopea, di cui parlarono molti giornali. Chi ha curiosità imposti sul motore di ricerca “Napoli agosto 1993 deborah pellecchia”. Troverà articoli di repubblica e del corriere che descrivono tale fatto. E persino i particolari sono ripetuti nel libro. Mi piacerebbe sapere dall’autore se è solo una coincidenza o se motivi particolari lo hanno indotto a non dire ancora a cosa si sia ispirato.

  3. altro che coincidenza èposso testimoniare che il libro è l copia fedele di tragico episodio che ha coinvolto anche la mia famiglia oltre che quella di deborah….complimeti per l’originalità e la delicatezza nel trattare un episodio che distrutto famiglie.

Lascia un commento